Piattaforme aeree: come sceglierle e usarle in sicurezza

Parliamo di piattaforme aeree. Le piattaforme aeree sono tra le macchine più noleggiate in Italia dato che il sollevamento delle persone è un’attività che riguarda diversi settori.

Dai lavori edili a quelli di manutenzione del verde, senza dimenticare tutto ciò che riguarda l’installazione e la manutenzioni di impianti sia all’esterno che all’esterno, le piattaforme sono macchinari indispensabili davvero per molti professionisti.

Quante piattaforme aree esistono?

Le PLE (piattaforme di lavoro elevabili) sono una famiglia di macchine dedicate al sollevamento in quota delle persone, ognuna delle quali ha specifiche caratteristiche a seconda del tipo di utilizzo.

Tra le tipologie più noleggiate c’è l’autocarrata. Questa macchina si compone di un braccio articolato o telescopico installato direttamente su un autocarro.
Per questo è capace di muoversi autonomamente e circolare su strada, generalmente con patente B, ma esistono alcuni modelli che superano i 35 quintali e necessitano di patente C, per essere utilizzate. Questo tipo di piattaforma è l’unica che non ha bisogno di essere trasportata in cantiere o sul luogo di lavoro mentre tutte le altre necessitano di un trasporto con mezzi idonei.

Diversa è la piattaforma articolata semovente caratterizzata da un braccio articolato installato su un carro mobile. Le dimensioni inferiori rispetto alle autocarrate fanno di questa PLE una soluzione perfetta per chi deve raggiungere determinate altezze ma non necessita di ampi spazi di manovra.

Invece la piattaforma aerea verticale, conosciuta anche come piattaforma a pantografo o più semplicemente come scissor, è quella permette all’operatore di lavorare in quota con il minimo ingombro. Una serie di segmenti metallici incrociati permettono alla piattaforma di salire e scendere in verticale ma non di effettuare sbracci.

Le sue dimensioni contenute rendono la scissor una soluzione adatta per chi deve lavorare in spazi esterni ma anche interni come corsie di magazzini o industrie.

Tutte le piattaforme aeree menzionate, a seconda dell’altezza massima che possono raggiungere, esistono sia in versione diesel che in versione elettrica. In questo modo possono essere usate sia all’interno che all’esterno.

Perché noleggiare una PLE

Noleggiare una PLE è la soluzione più comoda perché ti permette di avere, ogni volta che vuoi e sempre in ottime condizioni, la macchina di cui hai bisogno e un servizio di assistenza dedicato.

Le tariffe di noleggio vengono calcolate in base alle caratteristiche della macchina, come massima altezza raggiungibile e massimo sbraccio, tenendo conto anche di quanto costa una piattaforma aerea. In linea di massima, quando aumenta il periodo di noleggio, e quindi con il noleggio a lungo termine, la tariffa giornaliera tende a diminuire.

Per poter manovrare ogni tipologia di piattaforma aerea è necessario essere abilitati mentre per guidare su strada le autocarrate bisogna essere in possesso di patente.

Nel caso in cui il cliente fosse sprovvisto di abilitazione può sempre ricorrere al noleggio a caldo così da avere, oltre alla macchina, anche un operatore esperto e qualificato per manovrarla.

Piattaforme aeree e sicurezza

Tutte le piattaforme aeree, indipendentemente dalla tipologia, hanno un carico massimo che non deve essere superato.

Un carico improprio, un sovraccarico o carichi non fissati possono mettere a rischio la sicurezza degli operatori.

Il carico di lavoro sicuro (o Safe Working Load) è il carico massimo che la PLE può trasportare in sicurezza. Corrisponde al peso combinato dell’operatore, degli attrezzi e dei materiali contenuti nel cestello.
Il carico di lavoro sicuro è specificato dal costruttore della macchina, così come il numero massimo di persone ammesse in piattaforma. Prima di iniziare il lavoro è quindi necessario fare riferimento al manuale d’uso della macchina.

Le regole per un carico sicuro

Il carico di persone e attrezzature è un compito critico. Il superamento dell’SWL può causare il ribaltamento della macchina o anche il danneggiamento della macchina. Anche un improvviso aumento o diminuzione del peso è estremamente pericoloso. Una distribuzione non uniforme del carico sulla piattaforma di lavoro potrebbe destabilizzare la macchina.
Rispettare sempre la tabella di carico e seguire le indicazioni del produttore per l’uso previsto.

Ecco qualche consiglio per caricare correttamente la tua piattaforma di lavoro mobile elevabile! Per prima cosa, quando si adopera una piattaforma aerea di qualsiasi tipo bisogna:

  • calcolare con precisione il peso di tutti gli articoli che si adatteranno alla piattaforma, in modo da non superare la capacità nominale della PLE
  • non appoggiare o riporre mai materiali sulle prolunghe, sono destinate solo ai lavoratori e ai loro strumenti
  • assicurarsi che il carico non poggi sui guardrail
  • tenere sempre in ordine la piattaforma per ridurre al minimo il rischio di caduta del carico
  • fissare correttamente il carico per assicurarsi che rimanga entro i confini della piattaforma
  • per carichi di grande superficie, tenere in considerazione l’effetto del vento
  • non disabilitare mai il sistema di sovraccarico della piattaforma. Se si attiva l’allarme di sovraccarico, bisogna rimuovere immediatamente il sovraccarico, se possibile, prima di tentare di recuperare la macchina
  • assicurarsi che i lavoratori possano movimentare qualsiasi materiale in sicurezza
  • utilizzare attrezzature di sollevamento extra per spostare i materiali nella posizione di lavoro, se necessario.

Nel nostro parco macchine abbiamo una selezione delle migliori piattaforme aeree autocarrate, telescopiche e verticali presenti sul mercato.

Scoprile tutte e compila il modulo per saperne di più!

Close Preferiti
Close

Close
Navigation
Categorie